Posts Tagged ‘vacanze’

Appuntamenti da non perdere!

October 16th, 2017 | By Valentina Guerranti in Benessere, Cucina, Dintorni, Escursioni, Gastronomia, Parco San Marco, Per saperne di più | No Comments »

L´estate é ormai un dolce ricordo, ma questo non significa che la voglia di far festa o di una bella sagra cittadina venga meno.

sapori e saperi
In Ticino le sagre e le feste popolari sono sempre all´ordine del giorno: dal 20 ottobre al 22 ottobre 2017 a Giubiasco si terrá una manifestazione chiamata „Sapori e Saperi“.
All´interno del mercato coperto di Giubiasco verranno allestiti degli stands dove la gente potrá assaporare i vari sapori del Ticino. La manifestazione é finalizzata a far conoscere e ad apprezzare i prodotti gastronomici tipici del canton piú mediterraneo della Svizzera.
É suddivisa in 6 aree tematiche, che rappresentano ognuna una peculiaritá del cantone: latticini e formaggi, frutta e verdura, miele e castagne, salumi e carne, vino e distillati, erbe, olio e cereali.
(Mercato Coperto, Mercato Coperto, 6512 Giubiasco – ven: 17.00 – 21.00 / sab: 10.00 – 21.00 / dom: 10.00 – 19.00)

A Castel San Pietro, nel mendrisiotto, dal 28 al 29 ottobre 2017 presso il centro scolastico si terrá luogo la Sagra della Zucca.
Questa sará giá la 6a edizione della manifestazione. Protagoniste saranno le zucche, ma non solo: ci saranno percorsi di agility per cani, spettacoli di marionette e tanto altro.
Avverrá anche l´elezione della zucca regina, a cui possono partecipare tutte le persone interessate.
(Centro scolastico, 6874 Castel San Pietro – sab: 14:00 – 19:30 / dom: 10:00 – 16:00)

zucca

E per finire dal 10 al 12 novembre 2017 a Mendrisio si terrá la Fiera di San Martino.
Quando i lavori agricoli sono ormai giunti al termine, é tempo di tirare le somme del lavoro svolto e infine di iniziare i festeggiamenti: con questo si apre la festa di San Martino. Questa fiera é una ricorrenza molto importante per il medrisiotto: si rinnova ormai da quasi quattrocento anni.
Si possono trovare bancarelle con prodotti del mondo agircolo, compravendita di mucche di razza bruna e molto altro ancora.
È un´atmosfera gioiosa e caratteristica del canton Ticino: un appuntamento da non perdere!
(Zona San Martino, 6850 Mendrisio)

Queste sono solo alcune delle proposte che noi vi suggeriamo. Il canton Ticino e il Lago di Lugano offrono molte attivitá da sperimentare e assaporare e sono tutte nelle vicinanze del nostro Parco San Marco Lifestyle Beach Resort. Quindi, durante il vostro soggiorno, approfittate di questa occasione per festeggiare ed assaporare insieme a noi i gusti tipici del Ticino con i colori di questo meraviglioso autunno!

 

Cioccolata, cioccolata e cioccolata

September 18th, 2017 | By Roberto Fornari in Cucina, Dintorni, Gastronomia, Parco San Marco, Per saperne di più | No Comments »

Giá mi viene ridere, sorridere e gioire

Certo la cioccolata porta il buon umore. Lo stesso che si vive al Parco San Marco.

Dunque come mai parlo di cioccolata. Semplice. A Lugano verrá organizzato il salone del cioccolato.

choc

CHOC è un evento organizzato da CHOC SAGL con il patrocinio della Città di Lugano, in collaborazione con l’Ente Turistico del luganese e la Società Mastri Panettieri – Pasticcieri – Confettieri del Cantone Ticino (SMPPC).
Si tratta dell’unica fiera della Svizzera Italiana completamente dedicata al cioccolato, alla sua storia, produzione e lavorazione. Il target di CHOC sono le famiglie e tutte le categorie professionali legate alla confetteria, pasticceria ed alla gastronomia in generale, con un occhio particolare ai giovani desiderosi di intraprendere una professione nel ramo.

Una ghiotta opportunità per poter vivere un’esperienza dedicata al gusto ed allo stesso tempo confrontarsi con produttori, conoscere macchinari per lavorazioni industriali ed artigianali ed allo stesso tempo usufruire di servizi di prima qualità.
CHOC completa il ricco calendario luganese dedicato alle fiere, con un evento che si posiziona certamente nel settore del “food”, ma nel contempo mirato anche al tempo libero, coinvolgendo anche settori dedicati al turismo, alla grande distribuzione, ai centri benessere, all’intrattenimento ed allo sport, senza dimenticare i settori della produzione del cioccolato artigianale ed industriale, l’oggettistica, i macchinari, le scuole professionali, l’alimentazione e l’editoria del settore.

L’obbiettivo della 1.a edizione di CHOC, è quello di coinvolgere paesi produttori ospiti, 50 espositori su un’area espositiva di oltre 2’000 metri quadrati, in attesa di oltre 20’000 visitatori provenienti dal Ticino, dalla vicina Italia ma soprattutto da oltre Gottardo, sfruttando a pieno le potenzialità della nuova galleria di base del San Gottardo.gocce-di-cioccolato
Alla fiera CHOC oltre che paesi coltivatori delle fave del cacao, si potranno incontrare stilisti con le sfilate dedicate, maestri pasticceri con speciali “Show-CHOCking”, ristoratori e cuochi stellati che presenteranno numerose applicazioni del cioccolato nella cucina tradizionale, scrittori che presenteranno in anteprima libri dedicati al settore, personaggi pubblici, artisti con mostre fotografiche e scuole svizzere ed europee del settore formativo professionale.

Oltre agli espositori presenti con prodotti e servizi, CHOC offrirà diversi valori aggiunti quali laboratori del cioccolato, workshops, conferenze, dibattiti senza dimenticare dimostrazioni e concorsi professionali che saranno presentati nell’area demo, dove si potranno vedere dal vivo tutti i trucchi dei maestri pasticceri che si alterneranno nelle loro presentazioni e preparazioni.

Tutte le animazioni saranno organizzate direttamente in collaborazione con gli espositori, aziende partner e scuole professionali svizzere ed estere ospiti della 1.a edizione della fiera CHOC.

CHOC proporrà diverse aree tematiche tra le quali: il museo del cioccolato, l’area conferenze e “Workshop” aperte al pubblico e per esperti del settore, l’area dimostrativa e spettacoli per degli speciali “Show-CHOCking”, l’esposizione fotografica sulla storia del cioccolato, il “Press corner” con la presenza di riviste nazionali ed internazionali, l’area cioccolato bio – vegano e commercio equo e tante altre sorprese!

E per i piú piccoli ci saranno delle belle occasioni di divertimento.

cioccolata-bambini

CHOColandia

CHOC in occasione della fiera del cioccolato, dedica ai più piccoli CHOColandia, una golosissima area svago con attività d’intrattenimento, giochi d’animazione e laboratorio creativo tutto accompagnato dal protagonista dell’evento, il cioccolato.

Un luogo ideale per trascorrere un momento di grande divertimento con la propria famiglia e con tanti nuovi amici.

In collaborazione con Giocolandia che ogni anno interessa 5 “location” ticinesi, coinvolgendo bambini della fascia di età compresa tra i 2 ed i 12 anni, CHOColandia vuole trasmettere un messaggio positivo e di benessere nel tempo libero.

Alpeggi nelle nostre valli

July 31st, 2017 | By Endy Broglio in Dintorni, Escursioni, Parco San Marco, Per saperne di più, Umgebung, Wissenswertes | No Comments »

Raggiungo San Nazzaro Val Cavargna nell’omonima valle, abbandono la SP10 per proseguire su Via Tecchio e giungere a quota 1300 m dove trovo un piccolo parcheggio nel bosco (spazio per 5/6 macchine). Nella stagione invernale questo tratto di strada è spesso impercorribile perché ghiacciato o innevato.

É facile raggiungere Cavargna (1071 m) che, con le sue frazioni di Mandraco (1139 m) e Vegna (1119 m), è il comune più alto della provincia di Como. Di origine pre-romana, Cavargna presenta un aspetto relativamente moderno, con poche testimonianze del suo passato. Anche la chiesa parrochiale di S.Lorenzo è stata costruita nel 1967 e del precedente edificio secentesco conserva solo il campanile. Caratteristico è il cosidetto “bosco sacro”, a monte dell’abitato, che ha conservato nel tempo la sua funzione di barriera antivalanghe.

cavargna

Nel Museo della Valle (sorge nei pressi della chiesa parrocchiale) è possibile visitare nelle sue dieci sale gli ambienti tipici della cultura contadina della valle. Di particolare interesse sono le ricostruzioni dedicate ai “magnani” (calderai), agli “spalloni” (contrabbandieri) e alle tecniche di estrazione del minerale ferroso. Da Cavargna, per un tortuoso percorso stradale che porta fino a Buggiolo, in Val Rezzo, si raggiunge il Passo della Cava (1148 m) e poi il piccolo nucleo di Dasio Val Rezzo dove, nei pressi dell’ex caserma della Guardia di Finanza (1180 m), si lascia la macchina. Qui ha inizio il tracciato per S.Lucio e l’Alpe di Tabano. Il colpo d’occhio sulla Val Rezzo è ampio e rilassante. Il facile percorso si snoda fra cespugli di ginestre che in primavera si colorano di un giallo fosforescente. Una ragnatela di sentieri permette di evitare i tornanti della strada che, zigzagando, si inerpica tagliando il fianco della montagna. In poco più di un’ora si arriva alla “chiesetta del Cepp” dove c’è un’area attrezzata per la sosta. E’ questo un punto di sosta obbligatorio per chi percorre il “Sentiero delle 4 Valli”, provenendo da Cavargna, prima di scendere verso Seghebbia e per le mandrie di mucche (per loro c’è un grande abbeveratoio), quando transitano in occasione della transumanza verso gli alpeggi.

sanlucio

Ripreso il cammino, si attraversa un maestoso faggeto e si sbuca nei pressi di un roccolo (1380 m) per poi imboccare sulla sinistra il sentiero che, snodandosi in salita a monte della strada, in mezzo ai cespugli di mirtilli e di rododendri, vi porta fin sotto l’oratorio di San Lucio (1542 m). Questo edificio, esistente già nel sec. XIV, è stato più volte ampliato e rimaneggiato, ma ha conservato intatto nel tempo il suo fascino, rievocato all’interno dai bellissimi affreschi tardogotici recentemente restaurati. La tradizione popolare identifica in San Lucio un mandriano locale, vissuto nel sec. XIII, che fu ucciso dal padrone, in quanto troppo caritatevole nei confronti dei poveri (l’iconografia popolare lo raffigura intento a distribuire loro del formaggio). San Lucio venerato come patrono dei mandriani e dei casari, viene ricordato il 12 luglio di ogni anno, dagli abitanti di Cavargna che si recano in processione fino all’oratorio e il 16 agosto, giorno di S.Rocco, con una festa popolare, che riunisce gli abitanti delle valli limitrofe italiane e svizzere. Nei pressi il rifugio S.Lucio , ricavato dall’ex caserma della Guardia di Finanza ed offre quanto meglio serve agli escursionisti in cerca di ristoro.

 

Proseguire verso il Monte Garzirola è facile: basta seguire lo sterrato che porta in direzione dell’Alpe Tabano, passare accanto alla grande bolla chiamata “il laghetto di San Lucio”, dove la leggenda dice che il santo sia stato ucciso, proseguire sulla sinistra lungo la linea di confine, ancora visibile per i brandelli di reticolato abbandonato e per alcuni cippi dedicati ai militari delle Fiamme Gialle morti nel tentativo di contrastare il fenomeno di contrabbando.
Non alberi, ma un manto di erba e di fiori, che copre il dolce crinale vi accompagnerà fin sotto la cima della Garzirola. Fino al piano (1976 m), dove sorge l’omonimo rifugio (anche questo ricavato da un ex caserma e aperto solo nei mesi estivi), che invita ad una sosta prima di salire fino alla grande croce posta sulla cima rocciosa (2116 m), ormai vicinissima. Da qui, nelle giornate più limpide, si possono osservare a 360° laghi e monti in un susseguirsi di visioni mozzafiato.

MonteGarzirolaPanorama2

Abbazia Cistercense di Piona

June 19th, 2017 | By Wendy Koppen in Dintorni, Parco San Marco, Per saperne di più, Umgebung, Wissenswertes | No Comments »

Il complesso architettonico costituente il Priorato di Piona, generalmente conosciuto come Abbazia di Piona, tipico edificio dell’arte comacina in pietra squadrata a vista, raggiungibile anche dal lago con il battello che costituisce un raro gioiello dell’architettura romanica lombarda, si trova sulla sponda lecchese del lago di Como nel territorio del comune di Colico.

L’abbazia sorge sull’estremità della penisola detta Olgiasca di fronte a Gravedona sulla punta estrema del ramo di Lecco. Ai piedi dei monti Legnone e Legnoncino.

Piona

Fu consacrata nel 1138 e intitolata alla Vergine.

La Chiesa appare leggermente arretrata rispetto al lato occidentale del monastero su cui appoggia.

La prima chiesa dedicata a Santa Giustina sorse in etá medievale. Molti secoli piú tardi venne fondato il priorato con il complesso abbaziale. Il posto si trovava lungo una rotta militare strategica, in quanto da qui si collegano, attraverso la Valtellina, il milanese e l’Italia centro-settentrionale all’Europa.

Nell’attuale Piona esistono, dunque, due edifici: l’odierna chiesa di San Nicola, costituente il vero e proprio nucleo edilizio del Priorato di Piona, e in posizione retrostante resti di un primitivo edificio ossia un rudere di una porzione di abside che può ragionevolmente essere attribuita all’oratorium voluto da Agrippino. Sono resti che, per le loro dimensioni, fanno pensare a un edificio piccolo e raccolto, degradato col tempo e quindi distrutto, che così ha fatto posto al successivo edificio dedicato a San Nicola.

L’architettura del complesso abbaziale rientra nel cosiddetto romanico lombardo con influenze transalpine. L’edificio attuale è il risultato di un ampliamento, per allungamento, di una precedente chiesa la cui consacrazione risale al 1138.

Nella parte sud della chiesa si trova un bel chiostro costruito in seguito intorno al 1242, in sostituzione forse di uno precedente di cui non si hanno notizie. È il punto di riferimento di tutto il complesso monastico, luogo di silenzio. La struttura è a forma quadrangolare per evocare la forza simbolica del numero quattro.

ABBAZIA-DI-PIONA-COLICO-4

Al centro del chiostro la fonte e l’albero raffigurano la fonte delle delizie e l’albero della vita del paradiso terrestre.

Passeggiare tra i giardini di ulivi e andare alla scoperta della chiesa principale, dello splendido chiostro, dell’abside, dei ruderi della chiesa di Santa Giustina, della bella sala capitolare e degli scorci sul lago è sicuramente un’esperienza mistica ed entusiasmante.

In uno degli edifici del complesso, i monaci che ancora abitano questo luogo, vendono alcuni prodotti tra cui erbe medicinali, oggetti sacri, creme cosmetiche, miele e i famosi liquori sapientemente distillati secondo le più antiche tradizioni, tutti prodotti naturali creati dai monaci stessi.

written by Sara Biacchi

“Ficcanaso in città”

July 18th, 2016 | By Roberto Fornari in Dintorni, Escursioni, Parco San Marco | No Comments »

Al Parco San Marco ci sono tantissime attività e si ha la possibilità di rilassarsi e di divertirsi.

Inoltre per i bambini il nostro Club Bim Bam Bambino offre gioia e divertimento con un team di animazione internazionale.

Ma anche la nostra regione offre davvero molto. In particolare ci tengo a consigliare una esposizione curiosa, interessante, innovativa da non perdere:

 ”Ficcanaso in città”

Un’esposizione tutta d’annusare a Lugano, presso la Villa Saroli, fino a domenica 4 settembre 2016.

È vero che i piedi dei bebè profumano di burro fresco? Perché ci innamoriamo dell’odore dell’altro? Come fa un cane a trovare delle tracce in un bosco? “Ficcanaso in città” è un’esposizione da vivere con il proprio naso alla scoperta dell’olfatto.http://www.ideatorio.usi.ch/sites/www.ideatorio.usi.ch/files/styles/image_gallery/public/uploads/images/gallery/img_1407.jpg?itok=5RNSI8o3http://www.ideatorio.usi.ch/sites/www.ideatorio.usi.ch/files/styles/image_gallery/public/uploads/images/gallery/img_6.jpg?itok=stiD6gCt
Cosa sono gli odori? Che importanza ha per noi l’odorato? E per gli animali? Come si produce un profumo?

100 diversi odori avvolgono il visitatore e lo conducono a esplorare i segreti del proprio naso, tra ricordi e sensazioni. Ficcanaso si rivolge a visitatori di tutte le età.http://www.gdp.ch/sites/default/files/imagecache/gallery_assist-default-preview-650/articlemedia/2016/04/06/002337308002338367.jpg

Per visitare l’esposizione:
Apertura estiva (dal 23 giugno al 4 settembre 2016): giovedì, venerdì, sabato, domenica, dalle 14.00 alle 18.00
Il costo del biglietto è di CHF 10,00 per la tariffa interna, mente il ridotto costa CHF 5.– . Per le famiglie, il biglietto ha un costo speciale di CHF 20.–.

Se si vuole invece visitare l´esposizione in gruppo, è necessario inviare una richiesta al seguente indirizzo email: ideatorio@usi.ch

Fun Pool

Il Parco San Marco dista pochi chilometri da Lugano e dunque quale migliore occasione per prendersi qualche ora e visitare questa mostra?

Lo staff sarà a Vostra disposizione per informazioni più precise. Sul dove parcheggiare o dove mangiare un piccolo snack.

Poi di ritorno al Parco San Marco si può continuare con il godersi la vacanza. Magari andare nella nostra SPA San Marco per un bagno turco o per una sauna o per la iodioterapia o cromoterapia o per tanto altre.

Oppure cenare nel nostro ristorante La Masseria- Beach Terrace & Grill dove potrete assaporare le specialità culinarie del territorio del Lago di Lugano, delle terre comasche e dei sapori Italiani in genere.

Da aprile ad ottobre l’affascinante Ristorante „La Masseria – Beach Terrace & Grill“ è a vostra disposizione sette giorni la settimana, con tradizionali specialità italiane. È un ristorante unico nel suo genere, raccontarlo è difficile per questo vi invitiamo a gustare le nostre specialità della cucina italiana in questo luogo d’eccezione.

Sarà possibile, infatti, gustare i piaceri del palato accanto al caminetto, nell`ambiente rustico di una cantina a volta bicentenaria oppure nella terrazza esterna con il suo panorama indimenticabile.

Sarete voi a scegliere l’esperienza che vorrete vivere, magari cambiandola di giorno in giorno!

Buon divertimento!

Viaggiare migliora la vita!

January 12th, 2016 | By Paola Mazzo in Benessere, Dintorni, Escursioni, Parco San Marco, Per saperne di più | No Comments »

La stagione 2015 del Parco San Marco Lifestyle Beach Resort si è appena conclusa ma siamo giá pronti  a darvi tutta una serie di consigli sulle vostre prossime vacanze, ovviamente sul Lago di Lugano!

Relax PoolScherzi a parte, qualunque sia la vostra destinazione per il prossimo viaggio, dovete tenere in considerazione una cosa fondamentale: viaggiare fa bene alla salute. Una recente analisi pubblicata su TripBarometrer ha infatti intervistato piú di 40 mila tra utenti ed albergatori presenti su Tripadvisor di tutto il mondo e un risultato comune è stato che la gente sente la necessitá di viaggiare perché è fermamente convinta del potere terapeutico del viaggio. Basti pensare all´eccitazione prima della partenza, all´emozione una volta arrivati in hotel, alla felicità che si prova ad immergersi nelle acque del Lago di Lugano o della nostra SPA San Marco. Alzi la mano chi di voi  non ha provato queste sensazioni una volta giunto nel nostro Resort!

Inoltre ci regaliamo piú viaggi, anche noi del Parco ogni tanto ci andiamo, perché pensiamo di “meritarcelo”: che sia per un´occasione particolare come un anniversario di matrimonio, per un regalo di laurea o per aver raggiunto un obiettivo tanto agognato sul posto di lavoro.. il viaggio è diventato per noi un bene irrinunciabile. Una concessione necessaria che ci ripaga di tutte le fatiche e le rinunce che sono state fatte durante tutto l´anno. Pensate, ben il 31% dei partecipanti al sondaggio ha dichiarato che viaggiare faccia bene alla salute!

Relax amacaOggigiorno per molti viaggiatori il turismo oltre ad essere fonte di relax e riposo, è soprattutto uno stimolo esperienziale ossia non solo inteso come un break, una pausa di evasione ma come un´occasione per sperimentare, scoprire e conoscere luoghi, culture e storie diverse.

Sempre secondo la ricerca di TripBarometer, per molti viaggiatori alcuni servizi sono indispensabili come ad esempio la colazione inclusa nel prezzo: avete mai provato il nostro ricco e salutare buffet della prima colazione? No? Cosa state aspettando: tutti i prezzi delle nostre suite lo includono ed è servito tutti i giorni dalle ore 07:30 alle ore 11:00. E dato che ci piace coccolarvi, alla domenica è fino alle 11:30! Vi aspettano succhi, salumi, dolci, brioches, l´angolo del fresco, squisite spremute, bacche, semi, frutta fresca e molto altro ancora. Per alcuni intervistati, un bollitore in camera con una selezione di tè e caffè risulta piú importante della presenza della piscina: Parco San Marco No Stress! Da noi li troverete tutti e due: anzi, le piscine sono addirittura quattro! La piscina della SPA San Marco, la Piscina Relax solo per gli adulti e il parco acquatico Fun Pool con due piscine e gli scivoli!

Che voi siate “Millennial” (viaggiatori tra i 18 e i 34 anni), che facciate parte della “Generazione X” (35-64 anni) o siate dei “Baby Boomer” (over 65) al Parco San Marco trovate tutto ció di cui avete bisogno. Si parte dalla vacanza attiva con ad esempio il nostro parco avventura, per passare al benessere con un massaggio rilassante presso la SPA San Marco, per finire con un raffinata e romantica cena gourmet al Ristorante “La Terrazza”, avrete solo l´imbarazzo della scelta!

Se siete arrivati fin qui nella lettura, non vi resta che andare sul nostro sito internet e prenotate immediatamente il vostro prossimo soggiorno sul Lago di Lugano: approfittate del nostro sconto prenota prima, è valido fino al 29.02.2016!

Vi aspettiamo!

Classic Terrace

Written by Paola Mazzo

Estate Lifestyle @ Parco San Marco: I nuovi trend dello “smart casual”

May 17th, 2014 | By Wendy Koppen in Parco San Marco, Per saperne di più | No Comments »

La bella stagione è ormai alle porte, voglia di sole, caldo, divertimento e bella vita. Questo è ció che vogliamo per i nostri ospiti al Parco San Marco. Ma quali sono i nuovi trend dell´estate 2014?

Ecco alcuni semplici consigli di stile per vivere una vacanza al top e per non passare inosservati presso la nostra spiaggia privata o durante un giro in barca sul nostro meraviglioso lago oppure durante una cena romantica sulla terrazza de “La Masseria-Beach Terrace & Grill”.

Per iniziare la “Donna Parco San Marco” dovrebbe farsi ispirare dai freschi colori dell´estate e dalla meravigliosa natura che ci circonda. Lasciatevi sedurre dalle mille sfumature del verde, partendo dall´intenso verde delle giovani foglie fino al brillante verde smeraldo del Lago di Lugano.

moda colori estate

donna costumeMa come dimenticare i colori flou! Bikini fucsia, come le nostre buganvillee fiorite o gialli come il bel sole che splende sempre sopra il nostro Resort! Senza peró rinunciare al classico nero, impreziositi magari con inserti in metallo o gioielli, come quelli esposti presso le nostre vetrine dell´artista Rosy Maccaronio.

Portate con Voi un comodo sandalo od un infradito arricchito con gemme colorate e brillanti punti luce! Pizzi, sete, lino e leggero cotone: ecco a Voi i tessuti MUST HAVE per le Vostre giornate di relax. E per l`aperitivo al tramonto? Immancabili saranno un paio di Rayban, i colori caldi della terra e del sunset.. Lasciatevi trasportare dalle bollicine dei Vostri Spritz: l´oro, l´arancione ma anche un seducente bianco. Il tacco si alza e l´orlo si accorcia.

moda bianca

Sono le 20:00 e Voi siete belle e amate la vita: largo quindi alla seduzione! Da quanto tempo non avete piú cenato con il Vostro amato a lume di candela con una vista mozzafiato? Che sia un aderente tubino nero od un leggero abitino in seta con stampe floreali, l´importante è sentirsi meravigliosamente a proprio agio. Attenzione però a non esagerare con i tacchi: la nostra carta dei vini è tanto varia e ottima quanto numerosi sono gli scalini per poi ritornare alla Vostra Suite!

minigonne

uomoOra invece qualche consiglio per l´” Uomo Parco San Marco”. Lasciate a casa le bianche canottiere a costine della nonna, i sandaletti coi calzini e lo zarro che c´è in Voi! Abbracciate invece lo stile “Cummenda”. Mocassini in vitellina, camicie di lino, polo e bermuda (obbligatoriamente sotto il ginocchio a meno che non siate un sosia di Cristiano Ronaldo) saranno i Vostri nuovi capi preferiti. Il bianco, l´azzurro, il blu, il khaki saranno invece i colori che non potranno mancare nella vostra valigia.

scarpeNoi italiani siamo famosi per i nostri pittori, scultori, per i nostri poeti ma anche per i nostri inimitabili stilisti che tutto il mondo ci invidia: ecco allora un consiglio per trovare ottimi capi di eccellente fattura e sartoria a prezzi imbattibili! A solo 40 minuti dal Parco San Marco potrete infatti sbizzarrirvi in spese pazze presso il piú grande Outlet di tutta la zona, il Fox Town con oltre 160 negozi a prezzi scontati tutto l´anno dal 30 al 70% tra cui troverete le grande firme italiane come Missoni, Gucci, Dolce & Gabbana, Versace, Prada, Armani e tanti altri ancora.

Paola Mazzo
- Ufficio prenotazioni