L`UVA: il toccasana di fine estate a tavola e nella cosmesi

31 August 2018 | By Wendy Koppen in Benessere, Cucina, Gastronomia, Parco San Marco, Per saperne di più, SPA San Marco

La fine dell´estate segna una svolta nella nostra vita, per alcuni le vacanze al Parco San Marco Lifestyle Beach Resort stanno per finire e la necessità di energia per riprendere i doveri quotidiani si fa sempre più immediata ed indispensabile.

Abbiamo trovato per voi il rimedio perfetto: un frutto delle proprietà nutrizionali importantissime, con elevato contenuto di zuccheri semplici, subito disponibili a dare forza e vitalità: la Vitis Vinifera, detta anche vite europea o meglio l`uva. Precisiamo innanzitutto che di Vitis vinifera a piede franco ce ne siano rimaste pochissime coltivazioni, a causa della fillossera: un insetto che attacca le radici, derivato dal continente americano il quale ha rischiato di distruggere completamente la vite in Europa alla fine del XIX secolo. Sempre dall`America è arrivata anche la soluzione per impedire questo disastro: alcuni radici della Vitis labrusca o meglio la vite americana, avevano sviluppato una resistenza genetica alla fillossera. Sulla radice americana venne così innestata la pianta europea (con le sue caratteristiche di tipicità e qualità) ed in cambio la radice conferisce a tutta la pianta la resistenza alla fillossera. Quindi quando parliamo di vite europea oggi, si tratta nel 99% di Vitis vinifera su radici di vitis labrusca e non di vite a piede franco.

shutterstock_Trauben

Tutto ciò non ha impedito a questa pianta divina a donaci le migliori qualità nutrizionali attraverso i suoi frutti. A prescindere da colore, forma e tempi di maturazione, l’uva è ricca di glucosio, levulosio e mannosio, tutti zuccheri assimilabili in tempi brevi che aiutano a combattere stanchezza e carenza, appunto, di zucchero. Proprio per questa sua caratteristica, chi soffre di diabete deve mangiare piccole quantità di uva e preferibilmente senza buccia. Le stesse precauzioni dovrebbero essere seguite da chi ha problemi digestivi.alla fillossera. Sulla radice americana venne così innestata la pianta europea (con le sue caratteristiche di tipicità e qualità) ed in cambio la radice conferisce a tutta la pianta la resistenza alla fillossera. Quindi quando parliamo di vite europea oggi, si tratta nel 99% di Vitis vinifera su radici di vitis labrusca e non di vite a piede franco.

L’uva combatte i radicali liberi grazie ai flavonoidi contenuti, soprattutto la quercetina ed il resveratrolo che hanno proprietà antiossidanti e antitumorali, utile nella prevenzione del tumore al seno e al colon.

Indicata soprattutto per chi vuol disintossicarsi, nota è l’ ampeloterapia, la dieta dell’uva che prevede di mangiare 2 kg di uva al giorno per qualche giorno come unico alimento giornaliero, infatti l’uva ha proprietà disintossicante, indicata anche per chi vuol eliminare le tossine dal corpo e per chi ha problemi renali. Inoltre è antibatterica e antinfiammatoria, ed aiuta ad abbassare i livelli di colesterolo cattivo, irrobustisce le ossa, quindi è indicata per prevenire l’osteoporosi, ed è fonte di energia soprattutto per studenti e sportivi, rinforza il sistema immunitario e mantiene in salute gli occhi. Le foglie di vite, ricche di omega-3 invece, si possono usare come tisana facendo bollire 50 gr. di foglie in un litro di acqua, filtrare e bere due bicchieri almeno due volte al giorno. I tannini contenuti nelle foglie prevengono l’invecchiamento e favoriscono la circolazione periferica.

shutterstock_24230554

I semi di uva vengono utilizzati  per estrarre l’olio di vinacciolo, molto usato in cosmesi.  L’olio dona elasticità e morbidezza alla pelle, andando a impattare sulle due proteine strutturali: vale a dire collagene ed elastina. Le nostre colleghe della SPA San Marco saranno felici di presentarVi diversi trattamenti a base di uva, ad esempio il trattamento viso Vinoble Selection o Vinoble Deluxe oppure il Vinoble Peeling facciale.

Grappoli di bellezza: dal frutto al nettare divino, acino e succo fermentato, dal piatto al bicchiere; un passaggio che segna la nascita del mondo dionisiaco e insieme del più caro rubino a Bacco.

ristoranti_vino-dievole_02

L’ uva rientra nella cosmogonia cristiana sia come vino, trasfigurazione del Salvatore ed eredità dell’ultima cena, sia come vigna. La Carta dei Vini nei ristoranti dell Parco San Marco è ricca di numerosi etichette locali ed internazionali che accompagneranno le Vostre cene gourmet. I nostri colleghi sommelier saranno felici di assisterVi nella selezione e guidare le Vostre degustazioni.

.La vigna è bella in primavera, verde giovinezza, in estate – con le sue foglie fitte ma sopratutto in autunno, accendendo d’improvviso il paesaggio con secchiate purpuree o giallastre. E come descrivere la vendemmia, che in questa stagione riempie l`aria con profumi dolciastri e invitanti ed  è un momento conviviale e tappa considerevole nel ciclo annuale agricolo.

Ricorderete però di certo anche la nota favola di Esopo, la cui protagonista, la volpe, disprezzava l`uva perché irraggiungibile: ancora una volta, attraverso questo dolce frutto divino, il celebre scrittore greco ci racconta come “anche alcuni tra gli uomini, che per incapacità non riescono a superare le difficoltà, accusano le circostanze”. Il team del nostro del Club Bim Bam Bino, raccontano e spiegano questa fiaba ai Vostri bambini al Parco San Marco Lifestyle Beach Resort.

Ricca di sostanze nutritive e proprietà curative, buona, dolce e succosa, capace di trasformarsi in grandi vini attraverso la fermentazione, protagonista atavica di racconti e fiabe, l`uva è un toccasana per la salute. Il fine estate é il momento ideale per godere al pieno di tutti suoi benefici, approfittiamo!

Leave a Comment

Current day month ye@r *